Categoria: tav ת

LODE תְּהִלָּה (Tehillàh)

LODE תְּהִלָּה  (Tehillàh)! La sua radice èה ל ל , la stessa della preghiera di lode dell’הַלֵּל  (Hallèl). Questa parola vale da un punto di vista energetico-semantico 440 come la parola תָּם (Tam) INTEGRO, RETTO. Il nostro cuore lo è quando ci connettiamo con il Signore e lo lodiamo! Pronunciare parole di lode anche fra…

Di Hora Aboav 11 Settembre 2022 Off

PREGHIERA תְּפִלָּה (Tefillàh)

PREGHIERA תְּפִלָּה (Tefillàh)! La sua radice è פ ל ל  (Pe’-Làmed-Làmed) il cui tema è SPERARE, DESIDERARE, PENSARE, ESAMINARE NOI STESSI . Nella forma riflessiva esprime il PREGARE, CHIEDERE MISERICORDIA e GRAZIA nonché SOTTOPORSI A GIUDIZIO לְהִתְפַּלֵּל (Lehitpallèl). Ormai anche la neurologia ha riconosciuto i vantaggi e i benefici della PREGHIERA  תְּפִלָּה (Tefillàh) sul nostro cervello:”…

Di Hora Aboav 8 Settembre 2022 Off

PENTIMENTO תְּשׁוּבָה (Teshuvàh)

TESHUVÀH תְּשׁוּבָה  ! Questi giorni, tra Rosh-Hashanàh e Chippùr, vengono anche denominati: עֲשֶֹרֶת יְמֵי תְּשׁוּבָה (‘Asèret yemè teshuvàh) I DIECI GIORNI DI PENTIMENTO. Essi vengono chiamati anche יָמִים נוֹרָאִים (Yamìm noraìm) GIORNI TERRIBILI. תְּשׁוּבָה è una delle parole ebraiche più profonde nonché fonte di grande ricerca e benedizione. תְּשׁוּבָה (Teshuvàh) significa PENTIMENTO e RISPOSTA ma…

Di Hora Aboav 12 Settembre 2021 Off

SPERANZA תִּקְוָה (Tikvàh)

SPERANZA  תִּקְוָה (Tikvàh)! La sua radice è ק ו ה  (Kof-Vav-He’) che esprime SPERARE ma anche RADUNARE e  RACCOGLIERSI. La prima volta la troviamo nel terzo giorno della creazione quando Dio spronò le acque a raccogliersi in un solo luogo:  וַיֹּ֣אמֶר אֱלֹקִים יִקָּו֨וּ הַמַּ֜יִם מִתַּ֤חַת הַשָּׁמַ֙יִם֙ אֶל־מָקֹ֣ום אֶחָ֔ד…..   ( Vayòmer Elokìm:Yikkavù hammàim mittàchat hashshamàyim el-…

Di Hora Aboav 12 Agosto 2021 Off

TORÁH תּוֹרָה PENTATEUCO

TORÁH תּוֹרָה PENTATEUCO! Questa parola ha suscitato l’attenzione di commentatori di tutti i tempi. È stata tradotta come INSEGNAMENTO e FONDAMENTO dalla radice י ר ה (Yod-Resh-He’) ma si esplica anche con la radice del CONCEPIMENTO ה ר  ה (He’-Resh-He’); o ancora con ulteriori significanti: LEGGE, LUCE, FONTE e altri. Il suo valore gematrico è…

Di Hora Aboav 3 Agosto 2021 0

GRAZIE תּוֹדָה (Todàh)

GRAZIE תּוֹדָה (Todàh)! Una parola gentile che riconosce la generosità della vita in tutti i suoi aspetti. Una parola che apre il cuore in ogni occasione perché in quell’istante ci fa tutti UNO.   LODE AL CREATORE DEL MONDO 415 הוֹדָיָה לַבּוֹרֵא עוֹלָם (Hodayàh labborè ‘olàm) come il valore numerico di תּוֹדָה :la realizzazione della…

Di Hora Aboav 22 Gennaio 2021 Off

DIGIUNO תַּעֲנִית (TA’ANIT)

Il DIGIUNO del 9 di Av non si traduce con la parola צוֹם (Tzom), legata al concetto di כַּפָּרָה (Capparàh) ESPIAZIONE, ma con la parola תַּעֲנִית (Ta’anìt) perché è legata al grande אֵבֶל (ÈVEL) LUTTO per la distruzione del בֵּית הַמִּקְדָשׁ (Bet-Hammikdàsh-Tempio) di Gerusalemme: prima dai babilonesi e dopo dai romani. La sua radice è…

Di Hora Aboav 29 Luglio 2020 Off

QUARANTENA תְּקוּפַת אַרְבָּעִים יוֹם (Tekufat arba’im yom – lett. Periodo di quaranta giorni)!

 QUARANTENA תְּקוּפַת אַרְבָּעִים יוֹם (Tekufat arba’im yom – lett. Periodo di quaranta giorni)! Anche  הֶסְגֵּר (Hesgher), termine che deriva dalla radice ס ג ר (Chiudere, chiudersi …). La gematria di questa descrizione iniziale di QUARANTENA תְּקוּפַת אַרְבָּעִים יוֹם ha il valore numerico di 1365 come l’espressione זֶה סוֹף כּוֹאֵב עִם הֵרְבֶּה מוּדָעוּת (Zèh sof coev…

Di Hora Aboav 12 Aprile 2020 Off

OFFERTA תְּרוּמָה

OFFERTA תְּרוּמָה (Terumàh)! Possiamo riconoscere questa parola vicina alla radice ת ר ם (לִתְרֹם ) che esprime OFFRIRE, CONTRIBUIRE, DONARE ma gli esperti indicano che deriva primariamente da ר ו ם  . Essa ci porta nel territorio dell’ELEVAZIONE e dell’ INNALZARSI. OFFRIRE con generosità ci permette di elevarci a maggiori altezze al di sopra di…

Di Hora Aboav 26 Febbraio 2020 Off

IMMAGINE תְּמוּנָה (Temunàh)

La prima volta che appare è nella “Seconda Parola”: “Non ti farai alcuna scultura né IMMAGINE תְּמוּנָה (Temunàh)”(שמות 20,4 Esodo). Rashì insegna che in questo verso si parla di תְּמוּנָה come “l’IMMAGINE di ogni cosa אֲשֶׁר בַּשָּׁמַיִם (Asher bashamàyim) che è nel cielo”. Essa deriva da מ ו ן dove troviamo la parola מִין (Min)…

Di Hora Aboav 12 Febbraio 2020 Off