Home

Video di presentazione del volume “CRESCERE CON LE PAROLE EBRAICHE”

Presentazione del libro “Crescere con le radici delle parole ebraiche” (Castelvecchi editore). L’autrice Hora Aboav dialoga con Rav Riccardo Di Segni, Cristina Guarneri e Annalisa Comes


“CRESCERE CON LE PAROLE EBRAICHE”

disponibile in libreria dal 21/01/2021

Dalla omonima pagina FaceBook è appena nato un libro che raccoglie l’analisi di più di 100 parole e una ricca appendice fondamentale per lo studio. Questo libro è una prima raccolta dei frutti della mia costante indagine spirituale attraverso le radici delle parole ebraiche ed è anche un figlio vostro: miei lettori, miei studenti, miei amici, miei sostenitori! Questo libro è soprattutto per me un mezzo per finanziare la onlus Milev Layeled מלב לילד, a cui mi dedico da molti anni al sostegno dei bambini bisognosi del nord di Israele, attraverso il supporto ad asili, scuole materne, progetti di ascolto e aiuti diretti.

Il volume, pubblicato da CASTELVECCHI con una prefazione di Annalisa Comes, sarà disponibile nelle librerie dal 21 gennaio 2021.

Per acquistare il libro on-line su AMAZON CLICK QUI.

DA MERCOLEDI 9 SETTEMBRE H.17.30 DIRETTA STREAMING CON HORA ABOAV SUL CANALE ALEF-TAV ALFA-OMEGA.

Dal 9 Settembre ore 17:30, ogni mercoledì in diretta LIVE su Facebook, sarò ospite della pagina Alef-Tav • Alfa-Omega per dedicare 30 minuti alle radici delle parole ebraiche.

Per chi fosse occupato e non potesse seguire la diretta, tutti i video saranno pubblicati anche sul canale YouTube di Ekklesia TV Italia.


La lingua ebraica è una lingua sacra che viene percepita e compresa profondamente solo dalla parte più arcaica del nostro essere: è la lingua della nostra coscienza.

La parola ebraica nasce scritta senza vocali e questa qualità produce una mobilità straordinaria di senso. 

Il nucleo della parola, la radice, non integra quindi sempre le stesse vocali: gioca e si trasforma e cambia il significato della parola. 

La precaria bellezza delle parole ebraiche! Non tradiscono il momento, lo immortalano in modo perenne. E’ vietato dare un senso se non quello percettivo dell’esperienza emotiva di quell’istante  che ci riconosce anime senzienti, intelletti mai sazi e sazi all’inverosimile. Un gioco naturale, scaturito così dal nulla senza preavviso, farà comprendere che quella danza di lettere fluttuanti senza regime, ci nutre e ci fa crescere.

La radice, il radicamento nella parola produce un lavoro interiore e una riflessione alla conquista dell’ integrazione del Sè.

La ricerca della vita sotterranea della parola ebraica non è un semplice lavoro etimologico ma è l’esigenza della coscienza di andare ad attingere dalla radice più profonda della spiritualità umana intesa semplicemente come alito vitale. 

Hora Aboaf


Tutte le attività di questo sito sono a sostegno della onlus Milev Layeled