LEONE אַרְיֵה (Arièh)

LEONE אַרְיֵה (Arièh)

5 Gennaio 2022 Off Di Hora Aboav

LEONE אַרְיֵה (Arièh)! La tradizione insegna che Adamo diede i nomi ad ogni animale. La criniera dell’ אַרְיֵה deve essergli sembrata un SOLE שֶׁמֶשׁ (Shèmesh) per chiamarlo אֹר  יָ ה (Or Yà h – Hashèm) LUCE DI HASHÉM.

IL RE DEGLI ANIMALI מֶלֶך הַחַיּוֹת (Mèlech hachayyòt) è il SIMBOLO סֶמֶל (Sèmel) della Tribù di יְהוּדָה (Yehudàh) GIUDA secondo le parole di benedizione del padre Giacobbe: (Genesi 49,9)

גּ֤וּר אַרְיֵה֙ יְהוּדָ֔ה מִטֶּ֖רֶף בְּנִ֣י עָלִ֑יתָ כָּרַ֨ע רָבַ֧ץ כְּאַרְיֵ֛ה וּכְלָבִ֖יא מִ֥י יְקִימֶֽנּוּ׃

(Gur Arièh Yehudàh mittèref benì ‘alìta; carà’ ravàtz chearièh uchelavì mi yekimènnu:)

<<Giuda è un giovane (cucciolo) leone, figlio mio, dallo sbranamento (di Giuseppe) sei risalito (dall’essere considerato responsabile); si sdraiò come un leone, come un leone “terribile”, chi (potrà) farlo rialzare?>> לָבִ֖יא (Lavì) è un suo sinonimo ed è anche un nome interessante: אֵל בִּי (El bi) DIO è IN ME. Se pensiamo che vi troviamo la radice di אֱיָל (Eyàl) POTENZA è proprio coerente con questo animale che procede in accordo col ritmo dell’universo. Al femminile diventa LEONESSA לְבִיאָה (Leviàh). Solitario e dominante, l’אַרְיֵה è segno di nobiltà e maestosità ma anche rappresentativo di una pulsione sfrenata. A volte è importante ricordare la ritualità del leone che fa tre passi all’indietro prima di sferrare l’attacco: in certi momenti della nostra vita inquieta una regressione ma non dobbiamo spaventarci perché potrebbe essere semplicemente il tempo per riflettere e tornare sui nostri passi con maggiore consapevolezza del traguardo. Il suo RUGGITO שְׁאָגָה è possente e richiama l’energia di אַרְיֵה 216 come la gematria di גְבוּרָה (Ghevuràh) FORZA sempre 216. La parola LEONE può essere tradotta anche con אֲרִי e se aggiungo l’articolo הָאֲרִי (216 Haarì); non posso fare a meno di ricordare un grande kabbalista di Safed che veniva nominato così: IL LEONE e cioè Rabbì Isaac ben Salomon Luria. אַרְיֵה è un appellativo dei saggi e grandi studiosi di Torà. Anche due costellazioni, ed un segno zodiacale prendono questo nome. Il libro della Formazione collega il LEONE אַרְיֵה (Arièh) alla lettera ט. Quando ci sentiamo bene e in forze in molte lingue si traduce: Mi sento un leone!